Gamma-GT

La gamma-GT (gamma glutamil-transpepetidasi) è un enzima la cui principale funzione è di intervenire nel metabolismo del glutatione, per favorire l'eliminazione delle sostanze tossiche da parte del fegato.

Dove si trova la gamma-GT

I tessuti umani in cui è maggiormente presente la gamma-GT sono rene, pancreas, fegato ed intestino; inoltre è presente in alcune secrezioni quali la bile e il liquido seminale oltre che nel siero e nelle urine.

Valori di riferimento della gamma-GT

I valori normali sono leggermente differenti nei due sessi: 5-36 mU/ml e 4-23 mU/ml rispettivamente nell'uomo e nella donna.

Significato clinico della gamma-GT

Gamma - GT

Pur essendo considerati indicativi di epatopatia cronica, valori anormali della gamma-GT possono essere riscontrate anche in corso di malattie renali, pancreatiche, polmonari e metaboliche (diabete mellito), dunque la sua specificità non è assoluta.

La gamma-GT è particolarmente sensibile al consumo di alcol, anche per consumi solo leggermente eccessivi, senza arrivare all'alcolismo.

Non a caso è uno degli esami richiesti per la restituzione della patente di guida in seguito a ritiro per guida in stato di ebrezza.

Soggetti sani, che non assumono abitualmente farmaci (che potrebbero aumentare la gamma-GT di qualche punto), con una gamma-GT superiore a 20, dovrebbero ridurre il consumo di alcol se questo supera le quantità giornaliere consigliate (1/3 di bottiglia di vino o mezzo litro di birra).

 

In fase di guarigione da una epatite acuta, la gamma-GT è l'ultima valore a tornare alla normalità.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Salute


Fimosi

Per fimosi si intende l'incapacità di ritrarre la porzione di pelle (prepuzio) che copre la testa del pene (glande).


Fibrosi polmonare

La fibrosi polmonare è una malattia a carico dell’apparato respiratorio, causata dalla formazione di tessuto cicatriziale all’interno del polmone.


Calcoli tonsillari

I calcoli tonsillari, conosciuti anche come tonsilloliti, sono delle formazioni di piccoli detriti, simili a pietre, posti in vicinanza delle tonsille.


Duodenite

La duodenite e' l'infiammazione del duodeno, la prima parte dell'intestino tenue ed e' causata da una presenza eccessiva di succhi gastrici acidi.

 


Disprassia

La disprassia è caratterizzata da una mancanza di coordinamento tra le intenzioni mentali e la capacità di coordinare il corpo e le azioni.


Shock ipovolemico

Per shock ipovolemico si indica una condizione nella quale si perde più di un quinto del sangue presente nel corpo, cioè più di un litro di sangue.


Shock anafilattico

Lo shock anafilattico, chiamato anche anafilassi, è una grave reazione allergica, potenzialmente pericolosa per la vita di una persona.


Botulino

il botulino: un batterio molto pericoloso che si sviluppa in ambienti poco acidi e anaerobici.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.