Cuore polmonare

Il cuore polmonare è una condizione cardiaca che si sviluppa a seguito di una disfunzione nei polmoni o nelle arterie che collegano il cuore ai polmoni, e a causa di questa disfunzione il ventricolo destro subisce un'alterazione della sua struttura anatomica. Il cuore polmonare è il risultato di una complicazione dell'ipertensione polmonare, condizione in cui la pressione arteriosa polmonare media raggiunge i 25 mmHg a ripose e i 30 mmHg sotto sforzo. Nel cuore polmonare il ventricolo non riesce a pompare il sangue in maniera efficace, e si crea un'espansione del ventricolo e un ispessimento del miocardio (muscolo del cuore), limitandone le funzioni e causando ipossia (mancanza di ossigeno) al cuore stesso. Il cuore polmonare viene diviso in cronico in cui è prevalentemente presente un ispessimento del miocardio e acuto che è solitamente caratterizzato da un allargamento della cavità cardiaca, anche se è possibile avere entrambi. Tener controllata la pressione sanguigna può prevenire l'insorgenza del cuore polmonare e altre patologie pericolose per la vita di una persona.

Sintomi

I sintomi del cuore polmonare potrebbero non essere evidenti in un primo momento perché sono simili alle sensazioni che si provano dopo un allenamento o uno sforzo fisico normale. Essi includono:

  • fiato corto;
  • sensazione di stanchezza;
  • frequenza cardiaca aumentata (tachicardia);
  • dolore al petto;
  • svenimento;
  • tosse forte;
  • dispnea;
  • gonfiore alle gambe;
  • gonfiore ai piedi;

All'inizio questi sintomi compaiono solo dopo uno sforzo fisico importante e non sono frequenti, con il decorso della patologia i sintomi peggiorano e si presentano anche durante i periodi di riposo.

Cuore polmonare

Cause

Il cuore è formato da due ventricoli, quello destro e quello sinistro. Il compito del ventricolo destro è quello di ricevere sangue non ossigenato, pomparlo tramite le arterie polmonari ai polmoni dove si rigenera di ossigeno, il sinistro invece riceve il sangue ossigenato che viene mandato in tutti gli altri organi del corpo attraverso l'aorta. Le attività del cuore e dei polmoni sono collegate e dipendenti tra loro. Nel caso dell'ipertensione polmonare, l'aumento della pressione nelle arterie polmonari e il loro restringimento, ostacolano la funzione di pompa del ventricolo destro, il quale dovrà compiere uno sforzo maggiore per trasportare adeguatamente il sangue ai polmoni, e tale sforzo causa un amento della cavità cardiaca e un ispessimento della parete del ventricolo. Trattare l'ipertensione polmonare perciò significa anche prevenire il cuore polmonare. Esistono anche altre condizioni che possono causare questa complicanza e sono:

 

 

 

Le persone più colpite sembrano essere quelle di sesso femminile, i fumatori, le persone che lavorano a stretto contatto con le polveri sottili e le persone che vivono in città particolarmente inquinate.

Diagnosi

All'inizio è difficile diagnosticare la malattia che può passare inosservata o essere scambiata con qualche altra patologia cardiaca. Il cuore polmonare viene diagnosticato con un esame fisico e con l'utilizzo di esami strumentali. Durante l'esame verranno controllati i valori cardiaci, la ritenzione di liquidi e le eventuali vene varicose sulle gambe. È possibile che venga svolto anche un esame del sangue per rilevare i livelli di anticorpi e del peptide natriuretico cerebrale. Il peptide natriuretico è un aminoacido viene prodotto nel cuore che viene prodotto in seguito all'aumento delle dimensioni delle pareti dei ventricoli. Altri test possono includere:

  • tomografia computerizzata (TAC);
  • ecocardiogramma;
  • raggi X;
  • spirometria;
  • scansione polmonare, che viene usata per rilevare i coaguli di sangue nelle arterie;
  • test di funzionalità polmonare, che determinano la funzionalità dei polmoni;
  • cateterismo cardiaco destro.

 

 

In casi rari, si può anche svolgere una biopsia polmonare per vedere se il tessuto sottostante è danneggiato.

Complicanze

Una complicanza che si potrebbe verificare in seguito alla vasocostrizione delle vene che trasportano sangue è un reflusso di quest'ultimo. In particolar modo potrebbe verificarsi una complicanza se il reflusso interessa la vena epatica, ovvero la vena che raccoglie il sangue arrivato dal fegato e che irrora gli epatociti (cellule del fegato). La permanenza di sangue può causare una congestione epatica e una conseguente patologia chiamata fegato da stasi

Terapia

Per curare il cuore polmonare si deve andare a trattare l'ipertensione polmonare. Ci sono dei farmaci che possono aiutare a diminuire la pressione sanguigna e contribuire ad aumentare il flusso di ossigeno nei polmoni. I farmaci utilizzati per il controllo della pressione sono diuretici, calcio antagonisti, simpaticolitici, beta-bloccanti, antagonisti dell'angiotensina II, ACE inibitori. Questi farmaci non curano l'ipertensione ma la tengono controllata. In alcuni pazienti è utile l'ossigenoterapia, mentre nei casi molto gravi si richiedono trattamenti più aggressivi, come addirittura il trapianto di cuore o di polmoni.  Oltre ai farmaci si consiglia di avere uno stile di vita sano: bere molti liquidi, non fumare e svolgere attività fisica, mantenere un peso corporeo adeguato e una dieta equilibrata. La gestione e la prognosi del cuore polmonare dipendono dalla gestione dell'ipertensione polmonare, che non è una malattia curabile, ma è controllabile grazie ai farmaci e ad uno stile di vita sano.

 

 

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Salute


Cisti sinoviali

I gangli, o cisti sinoviali, sono grumi non cancerogeni che si sviluppano tipicamente lungo i tendini o le articolazioni.


Fistole anali

Con il termine fistola anale si intende la formazione di un piccolo canale vicino all’uscita dell’ano.


Granuloma anulare

Il granuloma anulare è un’infiammazione della pelle che comunemente si presenta con piccole lesioni sulla cute.


Herpes genitale

L'herpes genitale è una comune infezione sessualmente trasmissibile causata dal virus herpes simplex (HSV).

 


Idronefrosi

L'idronefrosi è una condizione che si verifica quando un rene si dilata a causa del fallimento del normale drenaggio delle urine.


Giradito

Il giradito, conosciuto anche come patereccio, è un'infezione che può coinvolgere una o più dita della mano.


Colesterolo alto e trigliceridi alti: cosa fare?

Colesterolo e trigliceridi: l'importanza dell'alimentazione nelle malattie cardiovascolari.


Grasso localizzato

Grasso localizzato: è davvero possibile eliminarlo con attività fisica o diete specifiche?

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.