Dieta slow carb (di Timoty Ferriss)

La dieta slow carb è una strategia di dimagrimento ideata da Timoty Ferriss nel 2010, con l'uscita del suo libro "The 4-Hour Body" ("4 ore al giorno per il tuo corpo"), che abbiamo già trattato nell'articolo specifico sulla dieta "4 ore al giorno per il tuo corpo". Sicuramente l'idea del nome è molto azzeccata (sfrutta la notorietà del termine "low carb" declinandolo con il "nuovo" concetto dell'indice glicemico), e ce lo si poteva attendere da un genio del marketing come Ferriss. Ma il contenuto non è altrettanto esaltante.

Come funziona la dieta slow carb

La dieta slow carb è una delle tante diete basate sull'indice glicemico dei cibi, un concetto diventato famoso con la dieta a zona nel 1995, e poi sfruttato da decine di autori, tra cui Montignac, Rosanna Lambertucci, Speciani, ecc.

Secondo Ferriss sarebbe possibile dimagrire tantissimo (lui parla di 9 kg in un mese) semplicemente abbinando cibi a basso indice glicemico, ed evitando cereali bianchi, bevande caloriche, e prendendosi un giorno libero a settimana.

Le quantità sono libere, a patto di scegliere tra questi gruppi di cibi:

  • proteine (bianchi d'uovo, maiale, pollo e manzo biologico);
  • legumi;
  • vegetali.

Ferriss consiglia di bere vino perché il resveratrolo in esso contenuto faciliterebbe la perdita di peso (bisognerebbe avvertirlo che la quantità di resveratrolo contenuta in un bicchiere di vino è ridicola), e consiglia di fare uno sgarro al giorno, e un giorno intero libero a settimana.

Le quantità sono libere. Ferriss inoltre consiglia di mangiare 4 volte al giorno, e di mangiare tendenzialmente sempre gli stessi piatti, da ripetere a rotazione.

 

 

 

 

Dieta 4 ore per il tuo corpo

Analisi critica della dieta slow carb

Ne abbiamo già parlato nell'analisi della dieta "4 ore al giorno per il tuo corpo".

Il problema principale di Ferriss è quello di presentarsi come un guru che ha scoperto un metodo innovativo per ottenere il massimo, subito, e farci credere che questo possa essere raggiunto da tutti. Il suo metodo è quello del profano (non è nutrizionista) che, sperimentando su di se stesso, ha selezionato le strategie migliori per dimagrire, crearsi una rendita, diventare cuoco, nuotare, e chi più ne ha più ne metta. Ma questo sarebbe ancora accettabile. Il problema è l'esagerazione: Ferriss promette cose assurde, come guadagnare 15 kg di muscoli e dimagrire 9 kg in un mese.

Dal punto di vista scientifico, la dieta slow-carb è una banalissima dieta basata sull'eliminazione della maggior parte dei cibi, e sul consumo esclusivo di cibi a basso indice glicemico. Purtroppo, mangiando senza alcun limite questi cibi, il dimagrimento ovviamente non è garantito, come abbiamo ripetuto fino alla nausea, un minimo di controllo sulle quantità è necessario per dimagrire.

Secondo, seguendo una dieta che elimina così tanti cibi, anche ammesso che si riesca a dimagrire, poi o si continua a mangiare così, oppure le probabilità di tornare ad ingrassare sono altissime.

Bisogna smetterla di credere che i cibi raffinati facciano ingrassare o non consentano il dimagrimento: l'uomo per centinaia di anni ha mangiato questo cibi senza avere problemi. Se si mangia troppo, a prescindere dall'indice glicemico, si ingrassa.

 

 

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Indice insulinico

L'indice insulinico misura l'effetto di un alimento sui livelli di insulina.


Carico glicemico

Il carico glicemico dipende dall'indice glicemico e dal contenuto in carboidrati degli alimenti. È un indice abbastanza inutile.


L'indice glicemico

L'indice glicemico degli alimenti indica la velocità con cui aumenta la glicemia in seguito all'assunzione dei vari alimenti.


Salsa alioli o aioli

La salsa alioli o aioli, la maionese a base di aglio ideale per le patate e il pesce.

 


Indice di sazietà degli alimenti

Il potere saziante dei cibi è una variabile fondamentale per controllare lo stimolo della fame.


Densità calorica

La densità calorica esprime la quantità di calorie per unità di peso degli alimenti, si misura in kcal/hg ed è il parametro più importante da conoscere per gestire la propria alimentazione.


Acidi grassi

Gli acidi grassi, i fondamentali componenti dei lipidi, si suddividono in grassi saturi, monoinsaturi e polinsaturi.


Grassi trans e grassi vegetali idrogenati

I grassi trans e i grassi vegetali parzialmente idrogenati: quali sono le differenze e quali effetti hanno sulla salute.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.