La dieta ormonale di Thierry Hertoghe

Thierry Hertoghe è un medico belga che vive e opera a Bruxelles. Si occupa di medicina anti-aging ed è uno dei più convinti fautori della terapia ormonale sostitutiva al fine di mantenere la salute e la forma fisica a lungo. Hertoghe si occupa anche di dieta, che utilizza insieme alla terapia ormonale con i suoi pazienti. Insieme a Margherita Enrico, giornalista, autrice televisiva e scrittrice, ha scritto il libro "La dieta ormonale", che promette di "perdere i chili in eccesso senza riprenderli mai più, per restare giovane e per ritrovare il buonumore".

Come funziona la dieta ormonale

Gli ormoni sono le sostanze che regolano il funzionamento dell'organismo e quando avviene uno squilibrio le conseguenze sono evidenti, e spesso drammatiche: pensiamo alle patologie come l'iper e l'ipotiroidismo, il diabete; o gli eventi naturali che coinvolgono un cambiamento nell'assetto ormonale, come la menopausa. La terapia ormonale sostitutiva è stata praticata per decenni negli USA e in Europa e negli ultimi anni, e gli ultimi studi effettuati su campioni molto vasti di donne, per molti anni, hanno dimostrato che i rischi esistono anche se tutto sommato sono limitati.

La dieta ormonale promette di migliorare il nostro stato di salute e farci dimagrire modulando la produzione di ormoni tramite l'alimentazione. Il filone delle diete che promettono il controllo ormonale è nato con la dieta a zona e non si è ancora esaurito, anzi continuerà di certo in futuro perché il messaggio ha un impatto mediatico (e sull'opinione pubblica) incredibile.

Il libro "la dieta ormonale" propone una serie di test grazie ai quali il soggetto dovrebbe identificare, in base ai sintomi che presente, la carenza ormonale corrispondente. Gli autori propongono poi, in base ad ogni carenza, una dieta specifica e uno specifico piano di integrazione vitaminica.

Il modello alimentare di base, che viene proposto nella dieta ormonale, è quello dell'uomo paleolitico, di cui abbiamo già parlato nell'articolo sulla dieta paleolitica. In sostanza, si demonizzano gli zuccheri e i carboidrati ad alta densità proponendo una dieta a base di vegetali e proteine.

 

 

 

Analisi critica della dieta ormonale

Dieta ormonale

Questo libro sulla dieta ormonale propone un modello di alimentazione che di nuovo ha ben poco: i concetti sono sempre quelli triti e ritriti delle diete che demonizzano i carboidrati e gli zuccheri proponendo una dieta iperproteica. Che si dimagrisca eliminando le proteine e riducendo drasticamente le calorie non ci voleva un mago della terapia ormonale per spiegarcelo.

Per quanto riguarda il controllo ormonale con l'alimentazione, basta avere un minimo di conoscenze di scienza dell'alimentazione per capire che pensare di pilotare i sistemi biologici del nostro organismo a piacimento, con la semplice alimentazione, è un vero e proprio miraggio. Chi ha tentato di spiegare in modo scientifico questa possibilità, come Sears con la zona, è inciampato subito in contraddizioni e falsi scientifici clamorosi. Se fosse possibile controllare gli ormoni con l'alimentazione, che bisogno ci sarebbe di assumere integratori ormonali, come proposto da Hertoghe?

 

 

Il problema è aggravato dalla pesantezza e dalla ripetitività dei concetti promossi dai due autori, dalle contraddizioni e dall'approssimazione del metodo per diagnosticare le carenze (a metà libro si propongono le foto di anziani personaggi famosi, come Madre Teresa di Calcutta, pretendendo di diagnosticare le loro carenze ormonali in base alle guance cadenti!!!!). Si parte dal concetto che ognuno di noi, in base allla carenza che lo affligge, dovrebbe seguire una dieta diversa, ma poi quando si arriva al dunque si scopre che le diete proposte sono praticamente uguali per tutte le carenze.

Concludendo, rimando chi non fosse ancora convinto a questa recensione del libro della dieta ormonale, e lanciando questa semplice provocazione: per controllare la produzione di ormoni basta seguire una dieta equilibrata (che consenta di mantenere il peso forma) e fare attività fisica ad intensità adeguata (leggere l'articolo sui benefici dell'attività fisica per i dettagli). Dubito che possa esistere un controllo ormonale così sofisticato, naturale ed efficace. Anche perché senza allenamento magari sembreremo giovani, ma saremo comunque decrepiti.

 

 

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Indice insulinico

L'indice insulinico misura l'effetto di un alimento sui livelli di insulina.


Carico glicemico

Il carico glicemico dipende dall'indice glicemico e dal contenuto in carboidrati degli alimenti. È un indice abbastanza inutile.


L'indice glicemico

L'indice glicemico degli alimenti indica la velocità con cui aumenta la glicemia in seguito all'assunzione dei vari alimenti.


Salsa alioli o aioli

La salsa alioli o aioli, la maionese a base di aglio ideale per le patate e il pesce.

 


Indice di sazietà degli alimenti

Il potere saziante dei cibi è una variabile fondamentale per controllare lo stimolo della fame.


Densità calorica

La densità calorica esprime la quantità di calorie per unità di peso degli alimenti, si misura in kcal/hg ed è il parametro più importante da conoscere per gestire la propria alimentazione.


Acidi grassi

Gli acidi grassi, i fondamentali componenti dei lipidi, si suddividono in grassi saturi, monoinsaturi e polinsaturi.


Grassi trans e grassi vegetali idrogenati

I grassi trans e i grassi vegetali parzialmente idrogenati: quali sono le differenze e quali effetti hanno sulla salute.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.